Lezioni di MATERIA MEDICA – Graphites

by b.andreoli / lunedì, 12 novembre 2018 / Published in Lezioni di Omeopatia, visitatori

ATTENZIONE: le informazioni fornite nel testo non si sostituiscono al parere di un Medico competente in materia di Omeopatia, non vogliono essere suggerimenti per una terapia “fai da te” ma utili spunti di riflessione rivolti a chi desideri approfondire l’argomento o avvicinarsi alla comprensione della Medicina Omeopatica.

graphites-bassa

Graphites é un rimedio conosciuto soprattutto per la sua azione su lesioni cutanee eczematose che secernono un liquido sieroso e viscoso simile al miele, spesso puzzolenti e pruriginose.
Il buon Omeopata, però, dovrà riconoscere altri segni e sintomi caratteristici del rimedio per prescrivere Graphites.

Ci aiuterà sapere che la sostanza di partenza di questa medicina è in natura il carbon fossile estratto dalle miniere sotterranee. Si tratta di un materiale grezzo, poco raffinato, nero e brillante: un accumulo di atomi di carbonio legati e compattati fortemente tra loro in cristalli lamellari.

Come la sostanza da cui deriva, Graphites é un essere umano basico, semplice, spesso sovrappeso e freddoloso. Si muove con lentezza ed anche a livello mentale ha bisogno di tempo per capire, per prendere decisioni.
Attenti però a non criticarlo, perché non ha certo un gran senso dell’umorismo e facilmente si offende.
La sua sensibilità affiora quando ascolta la musica, che lo commuove profondamente. Spesso é triste ed ansioso, a volte timido ed impressionabile, piange senza motivo, soprattutto la sera.

C’é chi definisce Graphites come un diamante nascosto, un gran talento che non riesce a trionfare nonostante le sue eccellenti potenzialità. La grafite ed il diamante sono in fondo due forme diverse in cui il carbonio si organizza a livello molecolare: uno grezzo e povero, l’altro brillante, prezioso e da tutti desiderato.

L’organo d’espressione di Graphites é la pelle, che appare secca e screpolata. Le unghie sono grosse e deformi, si rompono facilmente. Nel processo di cicatrizzazione produce cheloidi, cicatrici grandi, piatte e brillanti. Il prurito può essere generalizzato.

Prescriviamo Graphites in caso di escoriazioni, ipercheratosi e ragadi nelle pieghe del corpo (inguine, collo, dietro le orecchie, sulle superfici flessorie degli arti) che si curano lentamente, soprattutto nei bambini.
Questo rimedio può essere utile anche in casi di ragadi anali associate a stipsi ostinata, con feci dure e nodose, a volte con muco. Anche nelle ragadi dei capezzoli o nelle escoriazioni della vulva e tra le cosce è un buon rimedio.

grafica-blog2

Testo: dott.ssa Arianna Bonato, Medico Chirurgo, Omeopata, specialista in Ginecologia e Ostetricia

TOP